La Svizzera incontra il Caboto: Nicola Bottani in visita alla scuola

il giornalista e la fotoEvento storico all'Istituto "G. Caboto" di Chiavari: il redattore sportivo del "Corriere del Ticino", Nicola Bottani, ha reso visita al Caboto di Chiavari per una celebrazione incentrata sulla violenza contro le donne e, contemporaneamente, per l'acquisto di una foto, particolarmente significativa, della studentessa Khoulud Aniba, esposta nel corso del Premio "L'Opposto nell'arte, nel mondo, nella vita" dall'Associazione "Le Arti si incontrano" di Chiavari.

Momento significativo, testimoniato dalla presenza, oltre che dal giornalista Bottani, anche dalla Presidente delll'Associazione "Le Arti si incontrano" Roberta Poggi e dalla Vicepresidente Roberta Baiardi, nonché della Presidente dell'Associazione Culturale "L'Agorà di Lavagna" Marilena Vittori e dall'Assessore alla Scuola ed alle Politiche Sociali del Comune di Chiavari Fiammetta Maggio.

La cerimonia ha preso il via ricordando la giornata contro la violenza delle donne che si celebrerà il 23 Novembre a Lavagna, con il cortometraggio del prof. Alessandro Zunino teso a stigmatizzare il problema ed è proseguito con la visione della foto di Aniba Kouloud che, con tratti significativi e con la guida della prof.ssa Alessandra Iudica, ha inteso evidenziare l'opposizione fa Oriente ed Occidente rispetto alla problematica femminile ma, al contempo, anche la necessità di incontrarsi a metà strada superando gli stecccati. La visione della foto è stata accompagnata dalla lettura in arabo ed in italiano e dalla spiegazione della poesia del poeta palestinese Mohammed Darwich "Pensa agli altri", finalizzata a stigmatizzare la necessità di una condivisione delle molteplici problematiche dell'"altro".

Significative le parole dell'Assessore Fiammetta Maggio, che ha condiviso con gli studenti la necessità di comprendere come il mondo femminile debba avere la capacità di reagire ad una violenza, non solo fisica ma anche psicologica, volta a nascondere la visione femminile nella società.

"E' stato un momento particolarmente significativo, per il Caboto di Chiavari, che il giornalista Bottani abbia voluto acquistare la foto della studentessa, perché rapito dallo scatto ma anche colpito dalla tematica cui la foto rimandava. Ancora una volta grazie agli studenti ed alle insegnanti del Caboto che hanno saputo sensibilizzare gli studenti e proiettare la nostra scuola al di là di confini angusti e ristretti".

Il Dirigente Scolastico, prof. Glauco Berrettoni

Salone Orientamento: Premio Scuola Digitale, il Caboto premiato alla finale provinciale


premiazioneNel corso del Salone Orientamenti 2018, organizzato dal Miur, con la partecipazione della Regione Liguria, al Porto Antico, l'Istituto Caboto di Chiavari ha ricevuto il premio di 1.000 euro per aver vinto la fase provinciale del Concorso "Premio Scuola Digitale".

Il lavoro è stato realizzato grazie agli studenti della V C, Luca Calabrese e Carlotta Solari, con il coordinamento della prof.ssa Virginia De Marchant ed è incentrato sugli scambi culturali fra Stati limitrofi cui hanno partecipato anche gli studenti del Caboto: da qui, il titolo di "E-twinning Alcotra", ove Alcotra è l'acronimo per "Alpi Latine Cooperativa Transfrontaliera.

Il lavoro era stato presentato nel corso della manifestazione rapallina "Il Futuro sottosopra".

"Non possiamo che essere soddisfatti per il risultato conseguito grazie al tenace impegno della docente e degli studenti e non possiamo che accogliere con soddisfazione le parole dell'Assessore Regionale Ilaria Cavo sulla necessità di proseguire sempre più sulla via di un'informatizzazione scolastica indispensabile in una società complessa come quella attuale.".

Il Dirigente Scolastico prof. Glauco Berrettoni

 

Salone dell'Orientamento: successo e riconoscimenti per il Caboto

Quest'anno l'Istituto "G. Caboto" di Chiavari e S.ta Margherita ha ripreso la partecipazione alla tre giorni del Salone dell'Orientamento di Genova.

Lo stand allestito da docenti e studenti , con la direzione della prof.ssa Annalisa Fornasari, allo scopo di comunicare all'esterno le diverse realtà della scuola - Commerciale, Socio-Sanitario e Grafico - ha visto una vasta partecipazione di alunni della Scuola Media, che hanno potuto sentire dagli alunni cabotiani in cosa consistono la metodologia e lo spirito della scuola.

Significativa la visita allo stand del Vice Presidente del Consiglio Regionale Pippo Rossetti, già Assessore Regionale alla Scuola nella passata Legislatura ma, soprattutto, l'ideatore del corso socio-sanitario presente adesso al Caboto. Proprio in virtù di questo, Rossetti ha potuto e saputo trasmettere ai ragazzi il significato della professione socio-sanitaria e le diverse possibilità da essa offerte.

Anche il mondo sindacale ha voluto essere presente, con la visita della Segretaria Generale della Cisl Scuola Liguria, Monica Capra, che ha incontrando gli studenti dialogando sulle difficoltà del mondo lavorativo e sull'importanza dell'apertura della scuola alla realtà sociale.

Importante anche la presenza Nicola Visconti, Direttore dell'Area Educazione-Formazione-Lavoro del Villaggio del Ragazzo di San Salvatore, con il quale il Caboto già collabora in diverse forme tra cui la sinergia con l'Istituto Alberghiero di Lavagna, nonché quella dell'Ente di formazione professionale Fondazione Cif di Chiavari: ancora una volta è stata ribadita l'importanza di una continua sinergia fra le varie realtà scolastiche, formative ed educative.

"La partecipazione ad un evento come questo, unico nella realtà italiana per complessità, dimensione e numero di eventi distribuiti nei tre giorni del Salone, mette sicuramente a dura prova la capacità organizzativa della scuola e la resistenza fisica dei docenti partecipanti con i loro studenti ma, anche, offre un'opportunità senza pari di apertura sul territorio e di confronto fra scuole diverse: è da un confronto sincero, infatti, che può nascere la consapevolezza di correggere quegli eventuali punti deboli che non potrebbero emergere se la scuola rimanesse, come nel passato, chiusa in se stessa.

Non si tratta, come a prima vista potrebbe sembrare, di togliere tempo alla didattica per mettersi in vetrina ma, al contrario, il Salone è parte integrante della didattica assieme a tutti gli altri momenti di apertura al territorio: fortunatamente i docenti del Caboto condividono pienamente questa consapevolezza e prova ne è che hanno richiesto a gran voce che l'Istituto riprendesse la partecipazione ad un evento in un territorio distante dalla nostra utenza ma capace di fornire ai nostri studenti la possibilità di venire a contatto con realtà lavorative, accademiche e sociali che saranno importanti nel loro futuro.", ha spiegato il Dirigente Scolastico, prof. Glauco Berrettoni.

Un particolare ringraziamento ai nostri allievi che, numerosi hanno partecipato sia all'allestimento dello Stand che all'accoglienza degli studenti interessati ai nostri corsi, dimostrando, ancora una volta, grandi capacità organizzative e relazionali.

Mercoledì, alle 12.00, sarà la volta dei grafici che, guidati dalla prof.ssa Alessandra Vano saranno premiati dall'Inail per l'ideazione del diario-sicurezza in collaborazione con l'Istituto Comprensivo "Quinto Nervi": ma questa è un'altra storia....

Il

Corso Nuova ECDL

Si informa che il Corso Serale Nuova Ecdl avrà inizio mercoledì 14 novembre 2018 alle ore 18:00 presso la sede centrale, via G.B. Ghio, 2/4.

 

Il Caboto "bissa" il Doposcuola

Anche quest'anno il Caboto di Chiavari ha risposto favorevolmente alla richiesta del Comitato di Quartiere di Sampierdicanne di fornire un servizio di doposcuola per i bambini della Primaria.

Venti studenti del Caboto, infatti, con la coordinazione della prof.ssa Oriella Coriandolo, si alterneranno per tre giorni alla settimana a fornire un servizio di doposcuola sotto la sorveglianza dei genitori degli alunni. L'iniziativa ha avuto il pieno appoggio dell'Assessore Comunale alla Scuola Fiammetta Maggio che ha supportato la scuola in questa iniziativa.

Analoga iniziativa è allo studio, sempre con il fattivo supporto dell'Amministrazione, nel Comune di Santa Margherita Ligure - ove il Caboto ha una Sede Associata - con il coordinamento della prof.ssa Cristina Merega, Responsabile del plesso.

"Benché il servizio reso alla Primaria di Sampierdicanne sia, per il Caboto, indubbiamente faticoso in termini organizzativi e fattivi, abbiamo colto con entusiasmo questa opportunità, nella ferma convinzione che sia sempre più imprescindibile una sinergia tra le varie scuole di ogni Ordine e grado ed una sempre più stretta collaborazione con il territorio e la società.", spiega entusiasta il nostro Dirigente Scolastico, prof. Glauco Berrettoni.

prof.ssa Patrizia Diliberto