Progetto Credere: il Caboto incontra lo scrittore Andrea Schiavon

Schiavon parla ad un pubblico molto attentoIl Caboto, con le classi 3 D - 4 D - 5 A di Chiavari e 4 E di Santa Margherita Ligure, incontra Andrea Schiavon, giornalista di Tuttosport ed autore di successo vincitore del Premio Bancarella Sport 2013 con il libro Cinque cerchi ed una stella, per discutere della sua ultima fatica Don Milani. Parole per timidi e disobbedienti.

L'incontro, che si è svolto Mercoledì 3 Aprile dalle 11,00 alle 13,00 nell'Aula Magna di Via Ghio a Chiavari, rientra nel progetto Credere, varato dalla Diocesi di Chiavari, cui il Caboto, con i docenti Coriandolo, D'Errico, Ghiorsi, Notarnicola, Ogno e Ronconi, ha aderito entusiasticamente, dando in lettura il volume agli studenti e facendone discutere le varie problematiche con gli insegnanti.

Il libro vuole interrogarsi su cosa sia cambiato nei cinquant'anni passati dalla pubblicazione di Lettera ad una professoressa, intrecciando la vita e gli scritti di Don Milani con i problemi, le aspettative ed i sogni degli studenti di oggi: i capitoli che raccontano di Don Milani, infatti, si alternano a quelli in cui i ragazzi scoprono la forza della Lettera, esplorando la possibilità della scrittura collettiva, in un dialogo che unisce il tempo di ieri a quello del nostro presente.

"Ancora una volta il Caboto ha voluto aderire ad un progetto che nasce sul territorio, allo scopo di far riflettere studenti ed adulti sul significato della scuola, sulle sue difficoltà ma anche sui suoi valori. In una società mutata così profondamente, la scuola deve nessariamente interrogarsi su come affrontare, sempre più isolata, le problematiche di una società complessa e frammentata. Il volume di Schiavon ha il pregio, senza alcuna retorica, non tanto di fornire risposte, quanto - ben più importante - di suscitare domande", spiega il Dirigente Scolastico prof. Glauco Berrettoni.

Grazie alla preparazione all'evento che si è svolta nelle classi coinvolte dal progetto e merito di Andrea Schiavon che ha saputo affascinare la giovane platea, gli studenti hanno partecipato attivamente alla discussione e sono rimasti affascinati dall'argomento.

Il Dirigente Scolastico prof. Glauco Berrettoni e prof.ssa Patrizia Diliberto