Ascuola di legalità...in questura

i ragazzi davanti alla questuraOggi le classi IID e IIC dell'istituto Caboto hanno avuto il piacere e l'onore di essere ospiti della Questura di Genova, per partecipare ad un concorso sulla legalità.

I funzionari di polizia si sono messi a disposizione degli alunni e gli hanno fatto prendere parte attivamente alla simulazione delle indagini per un caso di spaccio di sostanze stupefacenti. Il filo conduttore, infatti, è stata la trattazione del reato di detenzione e spaccio degli stupefacenti, con l'obiettivo di sensibilizzare e fornire maggiore consapevolezza sulla tematica. Nel corso delle indagini, i ragazzi hanno svolto il ruolo di commissari, con la presenza degli organi di polizia che generalmente operano sul territorio. Sono intervenuti alcuni poliziotti della squadra mobile, gli investigatori, la polizia scientifica e altri organi di polizia.

Tra una simulazione e l'altra, "sceneggiata" direttamente dagli stessi poliziotti, sono stati approfonditi: gli effetti e le conseguenze derivanti dall'uso delle droghe; il D.P.R. 309 del 1990 con i relativi aggiornamenti; lo studio di laboratorio svolto dalla polizia scientifica sull'individuazione delle tipologie di sostanze e gli strumenti utilizzati.

Alla fine gli alunni hanno risolto il caso scoprendo l'identità dello spacciatore e gli è stato concesso di salire per la prima volta sulla macchina della polizia, non da "spacciatori" ma da "commissari", nel segno della giustizia e della legalità. #pretendiamolegalità #concorso #questuradigenova #caboto #chiavari

Proff.sse Giusy Meddis e Patrizia Diliberto