Campo 52 di Coreglia Ligure: il Caboto commemora con il Progetto Crocus

stella di davideLunedì 21 Gennaio, nel corso della Commemorazione della tragedia del Campo 52 di Coreglia Ligure, dal quale partirono gli ebrei diretti ad Auschwitz, l'Istituto Caboto di Chiavari è stato presente con una delegazione formata dal Dirigente Scolastico Glauco Berrettoni, dalle docenti Ghiorsi e Pesci, nonché da una trentina di studenti che hanno attivamente partecipato al corso sulla Shoah tenuto dalla prof.ssa Paola Barbieri.

Per l'occasione, gli studenti hanno deposto, a ricordo dei bambini deportati, un manufatto costruito da loro, consistente in una scatola lignea con scritti nomi dei bambini, recante una targa commemorativa e, all'interno, dei crochi gialli: per il secondo anno consecutivo, quindi, il Caboto persegue il "Progetto Crocus" iniziato l'anno scorso nel giardino della scuola alla presenza del Rabbino Giuseppe Momigliano.

I fiori gialli ricordano le stelle di Davide gialle che gli Ebrei erano costretti a cucire sugli abiti durante il dominio nazista: l'iniziativa, totalmente sponsorizzata dalla Fondazione irlandese per l'insegnamento sull'Olocausto "Imparare dal passato – lezioni per oggi", è un modo tangibile di introdurre i giovani all'argomento dell'Olocausto ed aumentare la consapevolezza dei rischi del razzismo, della discriminazione, del pregiudizio e dell'odio, ha sottolineato il Dirigente, prof. Glauco Berrettoni.

Prof.ssa Patrizia Diliberto