L'istituto Caboto allo spettacolo di Eyal Lerner

locandina spettacoloDei molti studenti che avrebbero visto lo spettacolo "Che non abbia mai fine" solo pochi hanno potuto partecipare per la concomitanza con i corsi di recupero attivati nelle ultime ore della mattinata.

! Que Làstima ! (che peccato!) E' stato прекрасний (bellissimo): מיוחד! (speciale!)

Abbiamo potuto imparare sulla cultura e la storia del popolo ebraico cose che non sapevamo - e che ci riguardano da molto vicino e ricordare cose che sapevamo già, ma da un diverso punto di vista!

Immagini, danze, canti, cronache, letture, racconti, risate e senso struggente della vita. La storia di Chana Senesh del suo impegno morale e del disegno del suo destino: molte emozioni, molte sentimenti sul palco e nella sala.

Lo spettacolo di Eyal Lerner ci ha toccato il cuore e la mente: lo abbiamo invitato a partecipare il 15 febbraio alla Giornata della Memoria, che celebreremo presso il nostro Istituto. Speriamo che i suoi impegni glielo permettano e speriamo soprattutto di trovare il modo perché molti più studenti del Caboto possano approfittare del suo talento, delle sue conoscenze e della sua creatività.

proff. Dario De Bello e Patrizia Diliberto