Accoglienza delle classi prime: gita al Santuario delle Grazie

in camminoUna lunga passeggiata dal mare su per un sentiero, fino a mezza costa. Nessuno avrebbe mai detto che sarebbe stato così piacevole camminare tutti insieme fino lassù!

Aria frizzante, odore di salsedine e di pino, rumore della risacca e il battito improvviso di ali di uccello, oppure la risata delle compagne o le battute degli amici. Bello affondare i piedi nel morbido del sottobosco o accarezzare il pelo morbido di un gattino addormentato sotto il picco portico del santuario.

Buona la focaccia con la cioccolata ma più buone ancora le mele selvatiche rubate dall'albero.

Gli occhi erano pieni di luce guardando l'orizzonte aperto sul mare, ma dentro la chiesa, dopo qualche minuto nella penombra ci appaiono gli affreschi del Cambiaso con i loro colori morbidi e le scene fantasmagoriche dell'Apocalisse e del Giudizio Universale.

Proff. Dario De Bello e Patrizia Diliberto