Corso "Assieme per l'inclusione"

clipart inclusioneCon il Coordinamento della prof.ssa Michela Arata e con la fattiva collaborazione delle varie scuole aderenti alla Rete Merani, l'Istituto "G. Caboto" di Chiavari ospiterà un corso dedicato all'inclusione degli studenti con problematiche varie.

Il corso sarà così articolato:

Disturbi dello spettro autistico a cura della Dott.ssa Simonetta Lumachi, Docente a contratto presso l'Università degli Studi di Genova, socia fondatrice dell'Accademia Philos di Genova e Redattrice scientifica per la rivista "Autismo" delle Edizioni Erikson. La lezione verterà sulla conoscenza dei disturbi dello spettro autistico e sulla gestione delle situazioni-problema presenti nelle classi.

Iperattivi (ADHD) - Disturbi del Comportamento a cura della Dott.ssa Francesca Fazzini, medico specialista in Neuropsichiatria Infantile e Psicoterapeuta, Direttrice Sanitaria presso la comunità riabilitativa psichiatrica per adolescenti "Tuga" di Genova Creto e "Tuga 2 " di Orero, nonché direttrice Sanitaria del Centro Anfass Tigullio Est a Chiavari. Il corso verterà sul disturbo da deficit di attenzione e cognitivo, nonché sulle abilità di relazione sociale nei soggetti ADHD e sul disturbo oppositivo e provocatorio.

DSA: una didattica per tutta la classe a cura di diversi docenti, lopedisti e formatori AID. Il corso verterà sulla conoscenza dei disturbi specificin di apprendimemnto e sulla loro gestione.

"Si tratta di un'iniziativa ad ampio spettro che si è potuta realizzare grazie al concorso di tutte le scuole aderenti alla Rete Merani, alla sensibilità dei docenti e della Presidente della Rete e Preside del liceo Marconi-Delpino prof.ssa Daniela Loero, nella consapevolezza che la necessità in una reale inclusione per i soggetti più deboli è sempre maggiore per la realtà scolastica. Il corso, articolato in tre parti, a fronte di un monte ore sostanzioso ed impegnativo, è in realtà un unicum e, per i docenti partecipanti, varrà come corso di formazione", spiega il nostro Dirigente Scolastico, prof. Glauco Berrettoni.

Il pellegrinaggio nei luoghi dell'Olocausto

i vincitori depongono la corona della regioneAccompagnati dalla prof.ssa Paola Barbieri, gli alunni Ana Maria Diaconescu e Danilo Lagomarsino - vincitori del concorso "27 gennaio: giorno della memoria" - si sono recati in Polonia nei luoghi dell'Olocausto dal 18 al 22 febbraio 2018. Il pellegrinaggio è stato uno dei premi da loro vinti nel concorso indetto da Regione Liguria.

Assieme agli altri studenti della regione risultati vincitori, hanno deposto la corona della Liguria al muro delle fucilazioni ad Auschwitz 1 e al memoriale a Bukenau.

"Molto toccanti sono state le parole del Rabbino Momigliano che ci ha coinvolto nel mondo delle vittime. Altri momenti di crescita sono stati la visita al ghetto, al museo Schindler,e al museo Polin a Varsavia e al museo della Rivolta Polacca. Sollecito i miei compagni a partecipare alla prossima edizione di questo concorso, perchè è sicuramente un'esperienza che cambia la visione della vita", racconta Danilo.

Danilo Lagomarsino, prof.sse Paola Barbieri e Patrizia Diliberto

Allerta arancione del 12 marzo 2018

ALLERTA ARANCIONE prorogata fino alle ore 18:00 del 12/03/18.

A Chiavari sono chiuse solo le scuole all’Istituto Assarotti, l’asilo nido in via S. Chiara del Maria Luigia, e le scuole in via Castagnola, come previsto dal piano di emergenza idrogeologica del Comune di Chiavari. Pertanto sia la sede centrale che la succursale Artigianelli del Caboto sono regolarmente aperte.

A Santa Margherita Ligure, invece, l'ordinanza 26/2018 del Sindaco ordina la sospensione dell'attività didattica in tutte le scuole del comune.

prof.ssa Patrizia Diliberto

Laboratorio PON "Sui passi di Montale a Chiavari"

laboratorioVenerdì 9 marzo alle 14:30 è iniziata l'attività del Laboratorio PON "Sui passi di Montale a Chiavari" a cui partecipano alcuni alunni delle classi I C, I D, II D e III B seguiti dai professori Renzo Ronconi, Alessandra Vano, Alessandro Zunino, Lidia Aramini e Patrizia Diliberto.

Il poeta ci ha raccontato se stesso - tramite interviste registrate negli anni - si è fatto conoscere, ci ha fatto sentire di essere uno di noi, neanche particolarmente bravo a scuola, ci ha rivelato i suoi giochi da bambino con noci e nocciole, ci ha spiegato la sua esperienza di soldato nella Grande Guerra. Si è dimenticato di dirci di aver vinto il premio Nobel per la letteratura, ma è a questo che servono i professori.

Abbiamo poi letto alcune poesie, ci siamo incantati tra la musica di parole evocative, che sono rimaste sospese nell'aria per poi ricadere sui nostri fogli in immagini.

"...Tendono alla chiarità le cose oscure, si esauriscono i corpi in un fluire di tinte: queste in musiche...

Prof. Patrizia Diliberto

Riprende il doposcuola alla Primaria di Sampierdicanne grazie sempre ai nostri allievi

edificioDopo la pausa per le festività e la chiusura del trimestre, riprende l'attività del doposcuola alle Elementari di Sampierdicanne richiesto dai genitori del Comitato di Quartiere.

Da questa settimana, infatti, venti studenti coordinati dalla prof.ssa Oriella Coriandolo, si alterneranno per tre giorni alla settimana nel fornire un regolare servizio di doposcuola, aiutando gli studenti più piccoli nello studio delle lezioni e nello svolgimento dei compiti. Il tutto, ovviamente, sotto la sorveglianza dei genitori che garantiranno attenzione e disciplina con la loro presenza.

Il servizio, anche nella seconda parte dell'anno, sarà interamente gratuito ed il Caboto si farà carico delle spese per il pranzo dei suoi studenti che, dovendosi recare a Sampierdicanne, non sono in grado di recarsi a casa a mangiare.

"L'attività del Caboto, ancora una volta, va nel senso di un servizio al territorio e di una sinergia con le altre scuole, indispensabile in una società complessa come l'attuale", spiega il Dirigente Scolastico, prof. Glauco Berrettoni.