Il Caboto allo spettacolo in lingua francese “ Saint-Germain-des-Prés

i ragazzi a teatroE' il terzo anno che l'Istituto Caboto porta i propri studenti a vedere a Genova gli spettacoli della Compagnia teatrale di Roma "France Théâtre". Quest'anno gli alunni di 2^ A, 3 ^A, 4^ A, 5^ A, 4^ C, 3^ C, accompagnati dai loro docenti, Virginie de Marchant, Francesca La Marca, Marina Cattoni, Donatella Cavalli, Dario De Bello, hanno assistito allo spettacolo "Saint-Germain-des-Prés" allestito nel teatro Govi di Genova Bolzaneto.

La storia si svolge nell'immediato dopoguerra nel quartiere parigino di Saint Germain des Prés dove il gruppo di intellettuali più straordinario di sempre innesca la scintilla della rinascita: grazie al confronto e alla condivisione prende vita un nuovo illuminismo e si riaccende la speranza in un Mondo libero e unito.

"Saint Germain des Prés" offre agli studenti una fotografia dell'Europa prima, durante e dopo la Seconda Guerra Mondiale per capire e conoscere l'Europa di oggi, suggerendo che la cultura, il confronto e la conoscenza sono le migliori armi per contrastare l'oppressione, la paura del diverso e le divisioni.

Gli studenti sono stati preparati in classe con l'ascolto delle canzoni, la recitazione delle scene-chiave dello spettacolo e l'approfondimento del contesto sociale, culturale e storico del Parigi degli anni Cinquanta.

Come ogni anno gli studenti sono rimasti molto entusiasti come si vede dai commenti che hanno lasciato sul blog della classe, di cui si riporta un breve stralcio:

"A riguardo dello spettacolo visto il giorno 04 dicembre 2017 penso sia stato molto bello perché ci sono state due tematiche diverse: il dopoguerra della seconda guerra mondiale e il 2017, due realtà apposte. mi è piaciuto molto perché sono stati molto bravi nella realizzazione dello spettacolo e si capivano i dialoghi nonostante la lingua diversa. Realizzazione dello spettacolo davvero bello e realistico." Rachele Assumma 4C

"lo spettacolo è stato molto bello e interessante. Ho apprezzato molto lo scambio tra la cultura del presente e passato, ha reso tutto più avvincente. Lo stupore dei vari personaggi rendeva le cose tutto più comico e simpatico e molto apprezzato, secondo me. I vari attori erano bravi sotto molti aspetti e cercavano di coinvolgere il pubblico senza che si perdesse l'attenzione. Un bello spettacolo." Alessandro Wu 5A

" Spettacolo che ogni anno fa divertire, tratta su temi di attualità, linguaggio semplice e che ogni anno lascia qualcosa" Samantha Cogozzo 4C

Prof.sse Virginie De Marchant e Patrizia Diliberto