Emergency: il Caboto in teleconferenza con Gino Strada. #laguerraèilmionemico

gino strada in teleconferenza

 

Giovedì 9 novembre 2017 al Cinema di Santa Margherita Ligure i ragazzi del triennio hanno partecipato alla teleconferenza organizzata dalla famosa ONG italiana per la pace e contro la guerra, evento nazionale rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, trasmesso in diretta satellitare in 110 cinema italiani.

Particolarmente interessanti gli interventi di Gino Strada, fondatore dell' associazione Emergency, che hanno stimolato spunti di riflessione da parte degli studenti di tutta Italia.

Toccante è stata l' esperienza del fotografo di guerra britannico Giles Duley, che, attraverso tre fotografie emblematiche ha evidenziato l'orrore dei feriti e dei mutilati di guerra, riuscendo a trasmettere la sua tragica esperienza vissuta sul campo.

La giornalista Camila Raznovich ha presentato poi Alaa Arsheed, che, scappato dalla Siria, grazie alla sua passione per la musica, ha aiutato i bambini a superare la drammatica quotidianità della guerra.

Oltre a questi interventi, hanno partecipato al dibattito la giornalista Francesca Mannocchi, Reporter di guerra, che ha sottolineato la difficoltà nel raccontare in modo veritiero gli orrori reali e infine la nuova presidentessa di Emergency, Rossella Miccio, che ha presentato l'associazione nelle sue svariate sfaccettature.

Le tematiche emerse che ci hanno colpito di più sono state sicuramente quelle relative alle conseguenze catastrofiche e irreversibili della guerra; è auspicabile che tutti i concetti emersi in questo dibattito possano avere un risconto concreto sul senso di responsabilità di tutti noi.

Ci ha colpito in particolare il fatto che ognuno di noi può "fare il suo pezzetto" ovvero dare il suo contributo a seconda delle sue capacità e possibilità.

Gli alunni della 5^ B con prof. Ssa Valeria Ghiorsi, prof. Dario De Bello e prof.ssa Patrizia Diliberto