LIBRIAMOCI 2017: grande successo del Caboto al Bibliopride!

un momentoOttobre, il mese del libro e della lettura: come tutti gli anni gli studenti del nostro istituto hanno organizzato il service alla manifestazione itinerante che si è tenuta lunedì 30 ottobre per le vie di Lavagna. Tema di quest'anno il viaggio. Sia le scuole elementari sia le scuole medie del comprensorio hanno partecipato con varie iniziative artistiche, teatrali ed espositive.

L'unica scuola superiore presente è stata il Caboto che, oltre all'attività di stage per l'organizzazione delle varie tappe, ha presentato alcuni interventi, coordinati dalla prof.ssa Francesca La Marca, tra cui due pezzi scritti e presentati direttamente dai loro autori: "Per chi sogna", un rap dell'alunno Mattia Reggioni di 2^ D e la canzone sul bullismo "Fuori dal branco" di Davide Forneris di 5^ D. Le ragazze Parma Carola e Isabel Silva di 1^ D hanno messo in scena una coreografia sul viaggio "In equilibrio".

Ciò che ha colpito in particolare il pubblico non è stata solo la bravura dei ragazzi, ma soprattutto le tematiche affrontate, per nulla banali, tanto che gli alunni sono stati invitati a presentare i loro testi nelle scuole medie inferiori, nella consapevolezza che certi argomenti, spiegati dai ragazzi stessi ai loro coetanei hanno un impatto molto più significativo.

Le professoresse Valeria Ghiorsi e Paola Barbieri hanno organizzato il "Viaggio della memoria" esplicitato da un cartellone preparato dagli alunni di 3^ B. Il "viaggio" è iniziato con alcune letture tratte dal "Portico d'Ottavia" di Anna Foa (Chiara Capra di 5^ B ed Alessandra Casamassima di 4^B) ed è proseguito con alcuni stralci tratti da "Se questo è un uomo" e "La tregua" di Primo Levi (Matteo Corazza 5^ B).

Tanti i complimenti agli alunni del Caboto da parte di bambini, adulti e insegnanti.

Ci auguriamo che i valori che hanno caratterizzato la giornata possano veramente arrivare dappertutto volando con la mongolfiera costruita dai bambini di 5^ A e 5^ D della scuola elementare "Riboli".

Prof.sse Valeria Ghiorsi e Patrizia Diliberto